SILFI 2016: Acquisizione e didattica dell'italiano

Il XIV Congresso della Società internazionale di Linguistica e Filologia italiana si terrà presso la Facoltà di Filologia dell'Università Complutense di Madrid (UCM) nei giorni
4, 5 e 6 aprile 2016.

a) Passeggiata per la Madrid asburgica (lunedì 4 aprile)

L'eredità storica più importante di Madrid si trova nel quartiere denominato El Madrid de los Austrias. In questa zona del centro si trovano gli edifici e le piazze più importanti che la dinastia degli Asburgo fece costruire nella nuova capitale di un immenso impero. A partire dalla Puerta del Sol comincerà la nostra passeggiata che ci porterà, verso il tramonto, a scoprire i luoghi più emblematici e gli angoli più nascosti della città, che si intrecciano con il suo passato arabo.

b) Tablao flamenco Corral della Morería (lunedì 4 aprile)

Corral de la Morería
Cena + spettacolo: 80 euro
Spettacolo + consumazione: 42 euro

Originario dell'Andalusia, il Flamenco non poteva non conoscere a Madrid una lunga tradizione di accoglienza e creazione. Il modo migliore per conoscerlo è avventurarsi in uno dei suoi famosi Tablaos, affascinanti locali in cui l'intimità e la vicinanza con gli artisti permettono di godere al meglio dello spettacolo. El Corral de la Morería è senza dubbio il santuario madrileno per chi vuole scoprire una tradizione di danza e musica che l'Unesco ha riconosciuta come Patrimonio Immateriale dell'Umanità. Per chi vorrà, sarà inoltre possibile associare al concerto una cena tipica spagnola di ottima qualità.

c) Cena sociale con vista panoramica al Palazzo Reale (martedì 5 aprile)

d) Gita a Segovia (giovedì 7 aprile)

Segovia si trova a circa settanta km al nord di Madrid ed è una delle più singolari ed emblematiche città spagnole. Dall'aspetto tipicamente castigliano, assorto e monumentale, la città gode di una vista magnifica sulla Sierra di Guadarrama e tra le sue tortuose vie Antonio Machado trovò silenzio e ispirazione. Oggi conserva in modo eccellente un patrimonio straordinario, a cominciare dal celebre Acquedotto che ne incornicia il suo sviluppo in verticale. L'insieme architettonico del centro storico è stato riconosciuto come Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. Spiccano l'ardita Cattedrale, il Castello, le antiche mura della Judería e i numerosi edifici civili e religiosi di pregevole fattura.
Maggiori informazioni